Angela Lano

Home  - Biografia  -  Libri Articoli  -  Fotografie  -  Rassegna Stampa  - Curriculum  - Contattami 

 

 

 

Nakba di Angela Lano e Jacopo Falchetta, con la collaborazione storico-iconografica dell’arch. Mohammad Hannoun, dell’Api – Associazione palestinesi in Italia. Costa 5 euro.

“Una terra senza popolo”, questa è la visione della Palestina diffusa dalla propaganda sionista sin dalla fine dell’Ottocento… Non c’è nulla di più falso: la Palestina era abitata, piena di vita e di bellezza. Lo dimostrano i racconti dei vecchi palestinesi, scampati alla pulizia etnica delle bande terroriste ebraiche, le foto d’epoca, i documenti, gli archivi minuziosi di siti come Palestineremembered.com, i libri, le mostre itineranti.

La Palestina ha un popolo, quello palestinese, formato da musulmani, cristiani ed ebrei che da sempre vi hanno risieduto, e un aggressore e occupante venuto dall’esterno, il Sionismo.

Il conflitto “israelo-palestinese” non è iniziato con la Guerra dei Sei giorni, nel 1967, come molti pensano, ma nel 1947-48, con la pulizia etnica subita dai palestinesi. E ancor prima, a fine Ottocento, tra sionisti e arabo-palestinesi, con l’occupazione di terre da parte degli ebrei venuti dall’Europa.

Lo scopo di questo nostro Quaderno storico sulla Nakba è proprio quello di far chiarezza, di spiegare le origini dell’ingiustizia subita dal popolo di Palestina, e di confutare la propaganda israeliana. Ci siamo spinti a ritroso nel tempo, alle prime aliyah, le migrazioni ebraiche in Palestina, per ripercorrere poi tutte le tappe dell’invasione sionista – un’aggressione continua che ben si inserisce all’interno dell’ideologia coloniale.


 
 
Acquista questo libro con:
http://www.libreriaislamica.net/